News

MALESIA - Accesso al Protocollo di Madrid sul Marchio Internazionale
30/09/2019

La Malesia è il 106° membro del Protocollo di Madrid sul Marchio Internazionale, che ora consente di coprire 122 Nazioni. Quest’anno sono entrati nel gruppo Canada e Brasile. L’espansione del Marchio Internazionale consente una discreta riduzione dei costi, specie nella fase di deposito (perché lo effettuiamo direttamente noi avanti all’Ufficio Internazionale senza corrispondenti, i quali devono essere coinvolti solo nel caso di Rapporti d’Esame od opposizioni nelle fasi nazionali). La Malesia sarà designabile dal 27 Dicembre 2019.

MARCHI E BREVETTI GENERANO VALORE
30/09/2019

Una recente ricerca congiunta di EPO e EUIPO ha confermato che esiste una correlazione diretta tra le industrie che fanno un uso intensivo di proprietà intellettuale e il contributo alla crescita dell’economia dell’UE.
Le aziende a più alta intensità di proprietà intellettuale sono infatti in grado di creare prodotti e servizi a più alto valore aggiunto, che hanno ricadute positive in termini di competitività a lungo termine dell’Europa.

In tale contesto, il quadro italiano risulta non solo allineato, ma addirittura superiore alla media europea. Spicca in modo particolare il dato relativo all’apporto al Pil: in Italia, le imprese che investono maggiormente nella tutela di marchi, brevetti e design contribuiscono per il 46,9% al Prodotto interno lordo nazionale, contro una media europea del 44,8%.
Immediati i benefici anche per l’occupazione. Nel periodo preso in esame (2014-2016), l’occupazione nelle industrie ad alta intensità di diritti di proprietà intellettuale in tutta Europa è cresciuta di 1,3 milioni di posti di lavoro rispetto al periodo 2011-2013, mentre l’occupazione totale nei 28 Stati membri dell’UE è leggermente diminuita.
In Italia, un terzo dei posti di lavoro (circa 7 milioni) si trova in tali aziende, che corrispondono inoltre retribuzioni significativamente più elevate rispetto ad industrie che fanno un uso meno massiccio di proprietà intellettuale.
 

ARCHIVIAZIONE FASCICOLI IN PCA
03/09/2019

Desideriamo informare la Clientela che la PCA ha svolto un’intensa opera di digitalizzazione delle pratiche, a seguito della quale ci fa piacere ricordare la durata di conservazione delle pratiche nei nostri archivi.

[Leggi tutto]

Attenzione ai Marchi Collettivi
06/08/2019

Poiché le modifiche al Codice della PI hanno introdotto, a fianco del Marchio Collettivo, il Marchio di Certificazione (che ha lo scopo di garantire la corrispondenza di prodotti e servizi a determinate caratteristiche o qualità), le norme transitorie rendono OBBLIGATORIO entro il 23.3.2020 la conversione nell’una o nell’altra forma, pena la decadenza di tutti i marchi registrati in precedenza come Collettivi. 

[Leggi tutto]

Due milioni di Marchi Comunitari
23/07/2019

Dalla nascita dell’Euipo nel 1994, sono stati depositati ben due milioni di domande di registrazione (non tutte arrivate a concessione, ovviamente), delle quali circa il 70% appartiene ad aziende europee. 

[Leggi tutto]

* Questi articoli non sono da considerare pareri legali né li sostituiscono ed i commenti sono di mero carattere generale.